Banche italiane, nel piano Ue soldi pubblici per rafforzarle
di David Carretta

Banche italiane, nel piano Ue soldi pubblici per rafforzarle

 La Commissione europea ieri ha annunciato di aver avviato le trattative con il governo italiano per un intervento pubblico massiccio a favore delle banche che, nelle intenzioni di Roma, dovrebbe permettere di affrontare i problemi di capitalizzazione e dei crediti deteriorati senza far cadere la tagliola del bail-in. «Stiamo monitorando da vicino la situazione del settore bancario italiano», ha rivelato il vicepresidente della Commissione responsabile per l'Euro, Valdis Dombrovskis: «Siamo in stretto contatto con le autorità italiane sui possibili passi». Sul tavolo «ci sono diverse modalità», ha spiegato Dombrovskis in un'intervista a Bloomberg: «Le misure possibili sono ancora in discussione». La Commissione «farà tutto il possibile per evitare una fuga bancaria», ha detto il suo presidente Jean Claude Juncker: «Non è il caso dell'Italia, ma dobbiamo assicurare che il settore bancario sia protetto».

Mercoledì 29 Giugno 2016 - Ultimo aggiornamento: 15:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME