Disabile annega in un lago in Florida, ragazzini filmano e ridono

  • 15
    share
Invece di aiutarlo, hanno riso di lui mentre stava per annegare. E hanno ripreso gli ultimi attimi di vita con lo smartphone, accompagnando quegli istanti drammatici con commenti ironici e decisamente fuori luogo. Poi hanno continuato a ridere come se niente fosse, nonostante le urla e i disperati tentativi, rivelatisi vani, di salvarsi. La morte del 32enne D.J. è avvenuta il 9 luglio scorso, per annegamento, in un laghetto artificiale della città di Cocoa, in Florida.





La denuncia di scomparsa dell'uomo fu presentata tre giorni più tardi, mentre il 14 luglio è stato rinvenuto il cadavere dell'uomo, gravemente disabile e con problemi psichici. Nessuno poteva immaginare che l'uomo poteva essere salvato, ma che quattro adolescenti, di età compresa tra i 14 e i 16 anni, non hanno neanche chiamato i soccorsi e si sono limitati a girare un video poi pubblicato su un social network.





Proprio il filmato, visto da un conoscente dei quattro ragazzini, è stato la chiave per identificare e fermare i responsabili di una vicenda inaccettabile. Eppure, stando a quanto riportato da media locali e dalla CNN, gli adolescenti non saranno processati: per i giudici i quattro «avevano il dovere morale di aiutare quell'uomo e il loro comportamento andrebbe condannato, ma non hanno violato alcuna legge». La famiglia della vittima è indignata: «Tralasciando il fatto che si sono divertiti a vederlo morire, potevano almeno aver chiamato i soccorsi».
Venerdì 21 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 22-07-2017 00:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-08-25 15:27:15
perché l'omissione di soccorso non esiste in america.....in che mondo viviamo... assistiamo a scene raccapriccianti come fossero dei film... inizierei ad introdurre qualche nuova legge... in fondo mezzi nuovi nuove leggi
2017-08-23 06:12:05
Gia'...l'importante x loro era fare il filmato...una volta il cellulare si usava x telefonare..ora x fare self e video da mettere su internet...x punizione i genitori di questi ragazzini dovrebbero toglierci il cell...x un paio di mesi almeno
DALLA HOME