Attentato di Londra, campano regala pizze ai soccorritori: "Ho moglie e figlia miracolate"

Attentato di Londra, campano regala pizze ai soccorritori: "Ho moglie e figlia miracolate"

Regala pizza e acqua alla stazione della metropolitana di Londra dove è avvenuto l’attentato terroristico con 29 feriti. L’iniziativa è di un ristoratore di San Mango sul Calore, Teo Catino, da 30 anni residente nella capitale britannica. «Lo faccio perché sono stato fortunato. Mia moglie e mia figlia dovevano essere lì, all’ora dell’attentato, per prendere il treno». Il destino, invece, ha voluto che la ragazzina fosse in gita con la scuola. «Altrimenti sarebbe stata alle 8,15 con la mamma nel luogo dell’esplosione per recarsi a scuola. E’ un miracolo», dice Catino con voce tremante. 

«Abitiamo attaccati alla stazione Parsons Green. L’altro mio figlio, con mia moglie e una nipote sono stati evacuati in pigiama», racconta Catino che è titolare del ristorante-pizzeria «Il Pagliaccio», a Fulham, il quartiere dell’attentato, vicino allo stadio del Chelsea. Catino è ancora sconvolto. Nonostante la grande paura, ha deciso di allestire un bancone provvisorio per distribuire gratuitamente le pizze e l’acqua. 
Sabato 16 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17-09-2017 09:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME