Si avvicina a un elefante per scattare un selfie, l'animale carica e lo uccide

Si avvicina a un elefante per scattare un selfie, l'animale carica e lo uccide

Un elefante nervoso e impaurito per essersi allontanato troppo dal proprio branco può essere molto pericoloso. Lo sanno bene le guardie zoofile indiane, che vigilano sulla fauna tipica di queste zone e che intervengono in situazioni simili, per evitare che i pachidermi imbizzarriti possano mettere a rischio l'incolumità delle persone. Non si può dire altrettanto del 54enne Ashok Bharti, residente a Cuttack, nell'est del paese, ma che per motivi di lavoro si trovava a Rourkela, nel distretto del Mandiakudar.



L'uomo, che secondo alcuni testimoni sarebbe stato ubriaco, aveva notato l'elefante su una collina, e prima che potessero intervenire le guardie zoofile, si è avvicinato all'animale per scattarsi un selfie. L'elefante, ancora più innervosito, a questo punto ha cercato di caricare l'uomo, che ha iniziato a correre ma non è riuscito a dileguarsi in tempo e alla fine è stato ripetutamente schiacciato dal pachiderma. Trasportato in ospedale d'urgenza, Ashok Bharti è morto poco dopo. Non è la prima volta che in India qualcuno venga ucciso da un elefante nel tentativo di farsi un selfie, come riporta l'edizione britannica dell'Huffington Post. L'episodio, come i precedenti, ha diviso il web: c'è chi è ovviamente frastornato dalle drammatiche immagini e chi invece vorrebbe una nomination ai Darwin Awards.
Giovedì 7 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 14:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME