Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Giovedì 24 Aprile 2014 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS
FLASH NEWS

LITE A ROMA, UOMO UCCISO DA UN VIGILANTES.
E IN STRADA SI SFIORA IL LINCIAGGIO -VIDEO

| FOTO | VIDEO | COMMENTA
L'arresto del vigilantes (frame da video)
L'arresto del vigilantes (frame da video)

Mercoledì 12 Giugno 2013

di Angela Camuso
ROMA - Un altro morto ammazzato a colpi di pistola in testa a Roma, in strada, davanti ai passanti e in pieno giorno.  Il movente del delitto, già risolto, è una lite per motivi di viabilità e i protagonistri sono tutti incensurati: il killer è una guardia giurata di 54 anni, che ha sparato per difendere il proprio figlio aggredito a coltellate dall’uomo poi morto con il colpo di pistola. La vittima si chiamava Maurizio Alletto, trentuno anni, abitante nella zona. Il giovane, durante la lite, per una manovra, a un certo punto ha accoltellato in faccia il figlio del vigilantes che gli stava vicino ed è intervenuto il padre, uccidendo l’accoltellatore Alletto è morto sull’asfalto, prima dell’arrivo del 118 anche se quando è arrivata la prima chiamata di allerta alle forze di polizia il 31enne era ancora vivo. Il fatto è successo circa cinque minuti prima delle sei di pomeriggio esattamente in via Carlo Tranfo all’altezza del civico 21. Il morto risiedeva con la famiglia nella limitrofa via Gigliotti e sentiti gli spari i suoi parenti sono accorsi in strada. Il figlio del vigilantes, sanguinante e in attesa di soccorsi, ha rischiato il linciaggio.
Lo hanno salvato gli operatori del 118, che mentre soccorrevano il ragazzo sono stati brutalmente aggerediti dalla folla inferocita. In tre sono stati picchiati, il più grave è l’autista dell’ambulanza che ha riportato la frattura di una spalla. In quelle condizioni, caricato di fretta e furia l’accoltellato, che non è in pericolodi vita, il mezzo è dovuto letteralmente fuggire a tutta velocità mentre intanto veniva preso a sassate.
I carabinieri stavano valutando in serata se potessano esserci gli estremi per riconoscere al vigilantes la legittima difesa ma l’accusa per ora è di omicidio volontario. 




DIVENTA FAN DI LEGGO



0 commenti presenti

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui