Roma, lite tra clochard nei sotterranei 
dell'ospedale San Camillo

Roma, lite tra clochard nei sotterranei
dell'ospedale San Camillo

ROMA - Nelle pomeriggio di ieri personale della polizia di Stato ha eseguito un fermo di indiziato di delitto nei confronti di Kuczynski Andrzej, cittadino polacco di anni 52, in quanto gravemente indiziato di essere il responsabile del tentato omicidio di B. W. A., anch’essa cittadina polacca di anni 47.

L’attività investigativa esperita dalla Squadra Mobile nell’immediatezza dei fatti, ha evidenziato che l’aggressione sarebbe riconducibile ad una lite tra clochard, per futili motivi, avvenuta la notte precedente nei corridoi sotterranei del padiglione “Marchiafava”, all’interno del complesso ospedaliero San Camillo, luogo ove la vittima e l’aggressore, nonché altri connazionali, avevano stanziato il loro giaciglio di fortuna.

Proprio durante queste fasi, la vittima, percossa ripetutamente dal Kuczynski, ha riportato alcune fratture ed un’emorragia celebrale per la quale è stata sottoposta ad intervento chirurgico presso il citato nosocomio, dove è tuttora ricoverata in prognosi riservata. Accertati i fatti, è stata immediatamente organizzata una “battuta” nella zona al fine di individuare l’aggressore, che è stato rintracciato a Trastevere, alcune ore dopo, da un equipaggio del Reparto Volanti.

Sabato 9 Gennaio 2016 - Ultimo aggiornamento: 19:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME