Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Venerdì 2 Dicembre 2016 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

Preside cancella la festa di Natale: niente saggio né crocifisso. Genitori sul piede di guerra

5 COMMENTI
Preside cancella la festa di Natale: niente saggio né crocifisso. Genitori sul piede di guerra

Sabato 28 Novembre 2015, 09:50

MILANO - Non è passata inosservata la decisione di bandire i crocifissi e di cancellare la festa di Natale nell'istituto scolastico di via Garofani, a Rozzano, in provincia di Milano. La scelta del dirigente scolastico Marco Parma, che è all'insegna di una linea di rigorosa laicità dopo la strage di Parigi, ha scatenato la polemica politica su Twitter: «Il preside di Rozzano dice che la scuola è laica? La scuola è pubblica e nella nostra vita pubblica c'è il Natale, il presepe e i nostri canti», ha detto Maurizio Lupi, capogruppo alla camera di Area Popolare. Secondo il presidente del consiglio regionale lombardo, Raffaele Cattaneo, Rozzano sta «rinunciando al Natale». Il terrorismo, dice, «colpisce anche quando rinunciamo ad affermare nostra cultura. Perché aver paura del Presepe?». L'assessore regionale alla sicurezza Simona Bordonali chiede le dimissioni del dirigente scolastico, mentre il leghista Davide Boni propone al preside «di lavorare al ponte dell'Immacolata, a Natale a Santo Stefano, per l'Epifania e per Pasqua».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



5 commenti presenti
@blek macigno confusione mentale perchè non la penso come te? siamo messi bene...
Commento inviato il 2015-11-29 13:27:10 da kaoskaoskaos
Alterntiva? Ho sempre sostenuto che la scuola e tutto ciò che è pubblico deve essere laico, come lo dovrebbero essere tutti gli Stati, però fossi stato il Preside di quella scuola, per prima cosa avrei dimostrato la mia laicità già da tempi non sospetti e non avrei aspettato che arrivasse questo Natale che di fatto si cala in un contesto storico particolare. In tempi non sospetti sarebbe stato più facile convincere cattolici e altre religioni a scivolare in rappresentazioni, anche esterne alla scuola e che coinvolgessero tutti, magari in accordo con il Comune, altre scuole se presenti e altri cittadini. Ora, è ovvio, che tutto è più difficile e il gesto del Preside, in questo contesto storico, è sbagliato e soggetto a critiche anche giustificate dal momento storico. Sbaglia, inoltre, il Preside a dimettersi perché le sue dimissioni si potrebbero leggere come un ulteriore gesto di viltà e di inadeguatezza.
Commento inviato il 2015-11-29 10:22:32 da Vecchiaccio
x kaoskaoskaos Sei ateo o intollerante?
Commento inviato il 2015-11-28 15:44:01 da forza7
fai attività alternative...che so... shopping che fa freddo
Commento inviato il 2015-11-28 14:08:18 da tinazza4
giusto così io sono ateo e mi danno fastidio sia il crocifisso che il presepe...e sono italiano, come la mettiamo?
Commento inviato il 2015-11-28 12:38:28 da kaoskaoskaos

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui