Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Venerdì 26 Agosto 2016 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

Tenta il suicidio per i bulli, la 12enne sta meglio.
"Non ce la faceva a tornare in quella classe..."

2 COMMENTI
Tenta il suicidio per i bulli, la 12enne sta meglio.
"Non ce la faceva a tornare in quella classe..."

Lunedì 18 Gennaio 2016, 17:18

Proseguono le indagini della polizia sul caso della dodicenne che si è lanciata dal balcone a Pordenone, forse spinta da un disagio in ambito scolastico. In particolare sono in corso gli accertamenti sul telefonino della ragazzina, sugli sms e su altro materiale trovato in camera sua per cercare di ricostruire i contorni di quanto accaduto.   "NON CE LA FACEVO A TORNARE A SCUOLA" «Oggi dovevo tornare a scuola dopo la malattia, ma io non ce la facevo a rientrare in quella classe. Avevo paura di urlare al mondo i miei timori e così ho deciso di farla finita». È quanto ha raccontato la dodicenne, da terra, dove era ferita ma lucida dopo essersi lanciata dalla finestra di casa, alla prima persona che l'ha soccorsa, un vicino di casa, il quale lo ha detto all'ANSA.  «La bambina non voleva tornare a scuola dopo una settimana trascorsa a casa in malattia», ha spiegato all'ANSA il vicino di casa. «Erano circa le sette - è la sua ricostruzione, fatta anche alle forze dell'ordine - ho sentito la voce della signora del piano di sopra che urlava e chiedeva aiuto. Mi sono precipitato su, ma la porta dell' abitazione era aperta e dentro non c'era nessuno. A quel punto sono sceso di nuovo a piano terra e ho udito ancora la richiesta pressante di aiuto. Mi sono affacciato alla finestra e ho visto la ragazzina stesa nel prato e la madre che la sorreggeva».  Il vicino di casa è quindi uscito e col telefonino ha chiamato il 118: «Abbiamo atteso l'ambulanza forse due minuti,in quel frangente la ragazzina ci ha parlato. Era lucida anche se dopo una botta del genere anche frastornata. Ha usato parole che non mi sarei immaginato di udire da una dodicenne e soprattutto in frangenti così delicati.   FUORI PERICOLO La ragazzina è fuori pericolo: lo si è appreso da ambienti vicini alla famiglia. Secondo quanto si è appreso, la studentessa avrebbe riportato politraumi e la sospetta frattura di una vertebra. È ricoverata nell'Unità Spinale dell'ospedale di Udine, con prognosi di 40 giorni. Al momento sarebbero escluse complicazioni più serie.
"VITTIMA DEI COMPAGNI DI CLASSE"Le drammatiche parole della ragazzina che ha tentato il suicidio Posted by Leggo - Il sito ufficiale on Lunedì 18 gennaio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



2 commenti presenti
nelle scuole dovrebbero fare qualche lezione di psicologia per capire le situazioni di disagio di chi subisce e di chi fà subire,,, il branco si fà forza in gruppo e la vittima rimane isolata
Commento inviato il 2016-01-19 03:47:31 da Siska
tantissimi auguri di una rapida e completa guarigione
Commento inviato il 2016-01-18 18:18:16 da Pierdamiano Savioli

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui