Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Sabato 19 Aprile 2014 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS
FLASH NEWS

Sportitalia chiude, dipendenti in sciopero.
Criscitiello: "Non cambierà nulla"

| COMMENTA
Michele Criscitiello

Mercoledì 30 Ottobre 2013

MILANO - Il 1° novembre Sportitalia chiuderà definitivamente i battenti.
Tuttavia l'emittente televisiva gratuita specializzata nel calcio e nello sport già oggi e domani non andrà in onda. I dipendenti sono scesi in sciopero dopo che la nuova proprietà Lt Media ha annunciato l'uscita dal perimetro del gruppo di Edb Media e Edb Service, le due società che riuniscono il personale giornalistico, tecnico e amministrativo di Sportitalia, emittente fondata nel 2003 da Tarak Ben Ammar.  IL COMUNICATO Come rende noto un comunicato, i lavoratori «si ritrovano ad essere venduti a loro totale insaputa e senza alcuna informazione circa la nuova proprietà». Edb Media ed Edb Service sono state acquisite da Lt Televisioni, società che fa capo a Valter La Tona - già proprietario dei canali Alice, Arturo, Leonardo, Nuvolari e Marco Polo - lo scorso 29 luglio tramite aggiudicazione dell'asta fallimentare presso il Tribunale di Milano. La Tona ha annunciato il lancio di un nuovo progetto editoriale relativo al mondo dello sport.  CRISCITIELLO: "ORA NASCE LT SPORT" Solo un cambio di denominazione dell'azienda e niente più. Michele Criscitiello, conduttore di Sportitalia, spiega così la vicenda: «Molte volte tante aziende hanno cambiato nome, passando da un nome ad un altro senza fare dei paragoni, ma c'è sostanzialmente una differenza che quando ci rivedremo non si chiamerà più 'Sportitalia 1' ma si chiamerà 'Sport 1'».
L'emittente dedicata al calcio e allo sport, fondata da Tarak Ben Ammar, che dal febbraio del 2004 trasmetteva sul digitale terrestre e sulla piattaforma satellitare di Sky. «No, non le cambierà nulla caro tifoso da divano, la faccia del fesso che sta vedendo adesso la vedrà anche tra 7-10 giorni per intenderci e la faccia della mio amico Alfredo Pedullà la vedrà ancora tra 7-10 giorni, non le cambia nulla purtroppo si dovrà abituare», aggiunge uno dei volti più noti dell'emittente. «In questi 9 anni spesso mi sono ritrovato a rappresentare televisivamente l'azienda e allo stesso tempo tanti ragazzi che non vedete ma che lavorano, che buttano il cuore, ci mettono davvero anche il sangue». «Siccome dobbiamo tagliare un pò il nomino, dobbiamo cambiare un pò gli studi dobbiamo cambiare un pò l'assetto e per 7-10 giorni non ci vedremo. Detto ciò e poi c'è un altro problema, per quanto mi riguarda, è che a Novembre e Dicembre dovrò andare io a casa di Pedullà e non lui a casa mia e quindi ci sarà una parziale trasferimento a Roma...tornerò a Milano tutti i weekend e a gennaio per fare il nostro Speciale Calciomercato», aggiunge Criscitiello, che poi sottolinea come «ci saranno tanti, tanti nuovi programmi curiosi, delle statistiche, ma soprattutto degli approfondimenti su quello che di solito non abbiamo visto ma che vedremo, ci saranno tanti ospiti con tanti collegamenti dall'esterno. Ci vedremo verso mercoledì-giovedì prossimo non con questo sfondo, uno sfondo diverso con le nostre facce quasi le solite e poi ci saranno ovviamente tanti format nuovi e curiosi».




DIVENTA FAN DI LEGGO



0 commenti presenti

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui